I Giacometti: Proiezione del documentario di Susanna Fanzun

Presso la Biblioteca Comunale di San Nazzaro, venerdì 15 marzo alle ore 20:00, i riflettori si accenderanno su una delle più straordinarie dinastie di artisti svizzeri: i Giacometti. Questa famiglia, nata e cresciuta nella selvaggia e affascinante Val Bregaglia, ha lasciato un’impronta indelebile nel mondo dell’arte, con capolavori che hanno attraversato generazioni.

La regista Susanna Fanzun, originaria dell’Engadina, si è immersa nelle profondità di questa storia affascinante e ha prodotto un documentario che getta nuova luce sulla vita e sulle opere dei Giacometti. Da Giovanni, il padre impressionista considerato uno dei pionieri del movimento in Svizzera, fino ai figli Alberto, Diego, Ottilia e Bruno, tutti dotati di un talento artistico straordinario, la famiglia Giacometti ha incarnato la passione e la dedizione per l’arte.

Alberto Giacometti in particolare ha rivoluzionato il mondo dell’arte con le sue sculture slanciate, divenendo un’icona del movimento moderno. Ma dietro ogni grande artista c’è una storia familiare, e Susanna Fanzun si propone di raccontarla attraverso il suo film “I Giacometti”. Attraverso una ricca collezione di dipinti, schizzi, lettere e testimonianze, il documentario ci guida nel cuore di questa famiglia straordinaria, offrendo uno sguardo intimo sulla loro vita e sulle loro opere.

La Val Bregaglia, con la sua maestosità e il suo mistero, ha giocato un ruolo fondamentale nella formazione artistica dei Giacometti. Le riprese mozzafiato del paesaggio alpino ci immergeranno completamente in questo ambiente, facendoci comprendere l’importanza del territorio e della cultura locale nell’ispirare e plasmare l’arte di questa famiglia.

Ma il documentario non si limita a celebrare il successo e il talento dei Giacometti. Susanna Fanzun ci porta anche nelle pieghe più oscure della loro storia familiare, esplorando i conflitti, le tragedie e le ombre che hanno segnato le loro vite. È un ritratto completo e sfaccettato di una delle più grandi famiglie d’artisti svizzeri, che ci permette di apprezzare appieno la complessità e la profondità del loro mondo interiore.

La proiezione sarà preceduta da un intervista di Dario Bianchi (pittore e critico d’arte) alla regista Susanna Fanzun. Dopo la visione del documentario, l’Associazione Amici del Cinema del Gambarogno offrirà un rinfresco, dando l’opportunità agli spettatori di condividere le proprie impressioni e di continuare la discussione su questa straordinaria famiglia di artisti.